On Air Stiamo trasmettendo:
Nigthswimming con Claudio Biancalani

Parola di DJ

newsletter
Vuoi essere informato su tutte le novità di Radiogas?
Iscriviti alla nostra newsletter
Scrivi la tua email



Love – Coming Through To You: The Live Recordings

Anno di pubblicazione: 2015

Provenienza: U.S.A.

Genere: psichedelia, classic rock

Voto: ***

Brano migliore: Live And Let Live


Commento: C'è stato un periodo (il biennio '66 - '67) in cui i Love erano alla testa del movimento "freak" losangelino. Poi la minore esposizione mediatica di Arthur Lee rispetto a Jim Morrison, Frank Zappa e perfino a Randy California, gli ha fatto perdere diverse posizioni. Questo cofanetto (4 cd) dal vivo non fa che confermare quello che di buono e cattivo si può dire della (troppo lunga) carriera dei Love. Nel primo cd, registrato negli anni '70, ci sono jam chitarristiche acide piuttosto inconcludenti, che rincorrono invano il fantasma di Jimi Hendrix sul suo proibitivo terreno preferito. Il secondo e terzo cd, registrati negli scorsi due decenni, sono invece dedicati al repertorio più storico, quello di album leggendari quali Da Capo (1966) e soprattutto Forever Changes (1967), presentato in formato per lo più acustico. E qui, spogliate della loro grandeur orchestrale, le canzoni più famose dei Love riescono comunque a sprigionare la loro splendida propensione melodica. Infine il quarto cd è una raccolta di curiosità e rarità con il comune denominatore del blues a farne da filo conduttore. In definitiva Coming Through You è consigliato soltanto ai fans più accaniti della band californiana; per tutti gli altri si consiglia di recuperare innanzi tutto i due capolavori sopra menzionati.


Assomiglia a: Jimi Hendrix e qualche altro freak degli anni '60.

Dove ascoltarlo: nel buio, dopo essersi calati una dose di lsd.

 Lorenzo Allori