On Air Stiamo trasmettendo:
Nightswimming con Andrea Gori

Parola di DJ
Siamo tornati! Stamani riprendono le trasmissioni consuete di RADIO GAS

newsletter
Vuoi essere informato su tutte le novità di Radiogas?
Iscriviti alla nostra newsletter
Scrivi la tua email



Lush – Blind Spot

Anno di pubblicazione: 2016

Provenienza: Gran Bretagna

Genere: shoegaze, dream pop

Voto: ***1/2

Brano migliore: Lost Boy


Commento: Solitamente rimango indifferente verso gli ep. Sono un formato che non mi stimola più di tanto e per definizione mi lascia la sensazione di qualcosa di incompiuto. Ho però deciso di recensire Blind Spot perché è la prima registrazione ufficiale dei Lush negli ultimi venti anni. Quando lo shoegazing non andava di moda come negli utlimi anni, i Lush ne rappresentarono l'ala destra, quella con maggiori commistioni verso il (dream) pop. Questo ep non fa che confermare i consueti molti pregi e pochi difetti di questa band, capace come poche di coniugare rumore e melodia. Anzi qui di rumore ne è rimasto davvero poco, iniziando dalle chitarre acustiche spiegate del singolo Out Of Control, fino ad arrivare alle raffinatezze mod di Burnham Beeches. Bentornati.


Assomiglia a: Blonde Redhead, My Bloody Valentine, Loop

Dove ascoltarlo: in un negozio di pullover.

 Lorenzo Allori