On Air Stiamo trasmettendo:
Marco Monzali

Parola di DJ

newsletter
Vuoi essere informato su tutte le novità di Radiogas?
Iscriviti alla nostra newsletter
Scrivi la tua email



Of Montreal – Snare Lustrous Doomings

Anno di pubblicazione: 2015

Provenienza: U.S.A.

Genere: indie rock, new wave, glam rock

Voto: **1/2

Brano migliore: Wrath Pinned To The Mist And Other Games


Commento: Sono passati ben diciannove anni di carriera e tredici album in studio perché i Georgiani Of Montreal approdassero al primo disco dal vivo. Questo doppio cd (inizialmente uscito solo in vinile in occasione del Record Store Day 2015) celebra il tour successivo ad un disco osannato dalla critica come Aureate Gloom (2015 - per molti addirittura il loro migliore di sempre). Spogliate però le canzoni di Kevin Barnes dai loro lustrini e dalla continua melassa dance - funk che le ricopre ed avrete in mano soltanto una buona band di puro revival new wave. Gli Of Montreal si ispirano ai Talking Heads più negroidi, quelli per intenderci della trilogia prodotta da Brian Eno, con un pizzico di psichedelia in più e con una certa voglia di divertirsi in modo caciarone e senza intellettualismi di sorta. Gli Of Montreal hanno passato indenni la crisi dell'indie rock, ma non il mio giudizio, che rimane negativo, anche in un periodo in cui il miscuglio tra funk e psichedelia è veramente di grande attualità (vedi il successo della Unknown Mortal Orchestra). In compenso è molto bella la confezione ed anche il libretto. Sorprende la scelta di effettuare una cover della Time Will Show The Wiser dei Fairport Convention.


Assomiglia a: Talking Heads, Sparks, Television.

Dove ascoltarlo: durante il party più colorato dell'anno.

 Lorenzo Allori