On Air Stiamo trasmettendo:
Marco Monzali

Parola di DJ

newsletter
Vuoi essere informato su tutte le novità di Radiogas?
Iscriviti alla nostra newsletter
Scrivi la tua email



Parker Millsap – The Very Last Day

Anno di pubblicazione: 2016

Provenienza: U.S.A.

Genere: country, blues, folk, soul

Voto: ***

Brano migliore: Hands Up


Commento: Cresciuto come Elvis nei cori di chiese protestanti di campagna, Parker Millsap è il più selvaggio cantante country che mi sia capitato di ascoltare negli ultimi anni. Per lui una piccola linea di violino, due accordi di chitarra ed una voce spesso urlata come si fa nel rock sono bastevoli in più di un caso per produrre un pezzo fatto e finito. Le canzoni si susseguono con molta velocità ed un impeto francamente stordente. Millsap è comunque uno che sa il fatto suo. Scrive buone canzoni e reinterpreta un grande traditional come You Gotta Move. Inoltre la sua voce è impostata come quella di un corretto cantante gospel. L'unico dubbio è se saprà evolversi da questo esordio, sicuramente dal grande impatto, ma dall'altrettanto indubbia "grana grossa".


Assomiglia a: Al piccolo Mellencamp, che si faceva chiamare "coguaro", alle prese però con il repertorio dell'ultimo Mellencamp.

Dove ascoltarlo: sotto ad un ponte della ferrovia.

 Lorenzo Allori