On Air Stiamo trasmettendo:
Nigthswimming con Claudio Biancalani

Parola di DJ

newsletter
Vuoi essere informato su tutte le novità di Radiogas?
Iscriviti alla nostra newsletter
Scrivi la tua email



RAILROAD EARTH Last Of The Outlaws

Anno di pubblicazione: 2014

Provenienza: U.S.A.

Genere: country rock, jam band

Voto: ****

Brano migliore: Face With A Hole / Paradisium


Commento: I Railroad Earth esistono da quasi quindici anni, da quando cioè Tod Sheaffer decise di fondarli, chiudendo nel contempo l'esperienza From Good Homes. La band del New Jersey è sempre stata una delle più vicine al suono bluegrass / americana della vasta galassia "jam band" americana. E bisogna anche dire che, a differenza di diversi gruppi di questo tipo (String Cheese Incident su tutti), i Railroad Earth sono stati anche capaci di scrivere notevoli prove in studio. Notevoli dicevo, ma bellissime mai. Poche jam band riescono a scrivere album in studio destinati a resistere al tempo. Per questo motivo Last Of The Outlaws è una mosca bianca ed un piccolo miracolo di perizia strumentale. Meno country del passato, questi Railroad Earth sono ispirati direttamente dagli dei del rock e realizzano una scaletta sbalorditiva per bellezza e misura. Una scaletta in cui l'ombra della musica tradizionale (Chasin' A Rainbow) riesce a flirtare con l'eleganza di una ballata pianistica (The Last Of The Outlaws) o con una devastante maratona acid rock (Face With A Hole / Paradisium). Il primo grande album del 2014.


Assomiglia a: Nitty Gritty Dirt Band, Grateful Dead, Bruce Hornsby

Dove ascoltarlo: acquistando cerini in una tabaccheria.

 Lorenzo Allori