On Air Stiamo trasmettendo:
Nightswimming con Roberto Biancalani

Parola di DJ

newsletter
Vuoi essere informato su tutte le novità di Radiogas?
Iscriviti alla nostra newsletter
Scrivi la tua email



RICHMOND FONTAINE The High Country

 

Anno di pubblicazione: 2011

Provenienza: U.S.A.

Genere: country rock

Voto: ***

Brano migliore: Claude Murray’s Breakdown



Commento: Willy Vlautin è uno degli scrittori più dotati della sua generazione. Ha mostrato tutte le proprie qualità sia con i suoi Richmond Fontaine, sia con racconti e romanzi, che lo hanno fatto paragonare da più parti a George Pelecanos. E’ stato dunque un approdo naturale per lui quello del concept album. The High Country ci racconta una storia di isolamento spirituale e di redenzione con elementi ecologisti che la accomunano a Greendale di Neil Young. Il disco soffre però dei problemi tipici dei concepì: la narrazione scorre faticosamente se non si padroneggia perfettamente l’idioma inglese, ci sono troppi brani strumentali che servono per collegare le varie scene e lo stesso si può dire dei vari talkin’ blues disseminati qua e là nella trama. Ad aumentare la confusione ci pensano poi i Richmond Fontane, che abbandonano il loro saporoso country rock d’antan per immergersi in un rock urlato e battente al quale non riescono a donare la giusta misura. Una mezza delusione insomma, comunque salvata da alcune canzoni sopra la media.

Assomiglia a: agli ultimi Drive By Truckers.

Dove ascoltarlo: in equilibrio su un tronco tagliato mezzo immerso in un enorme bacino idrico artificiale.

 


&l