On Air Stiamo trasmettendo:
Marco Monzali

Parola di DJ

newsletter
Vuoi essere informato su tutte le novità di Radiogas?
Iscriviti alla nostra newsletter
Scrivi la tua email



Ryan Bingham & The Dead Horses – Junky Star

 
Anno di pubblicazione: 2010


Provenienza: U.S.A.


Genere: country rock


Voto: ****1/2


Brano migliore: Hallelujah


Commento: Diavolo di un Ryan Bingham! Dopo i precedenti due album veramente splendidi, che vi consiglio caldamente di recuperare se non li avete ancora amati, ha lasciato la produzione di Marc Ford (ex chitarrista dei Black Crowes) per accasarsi alla prestigiosa corte del mago della consolle T-Bone Burnett. Ne uscito subito con il brano The Weary Kind, oscar 2010 come miglior canzone originale per il film Crazy Heart, evento questo che ha aumentato a dismisura la notorietà mondiale di questo cantautore texano. Logicamente squadra che vince non si cambia e quindi ecco questo Junky Star, che posiziona Bingham su un territorio elettroacustico ancora per lui abbastanza inedito (nel primo album primeggiavano le atmosfere tex - mex, mentre il secondo era un sentito omaggio ai grandi della chitarra southern rock).

Country rock puro e cristallino con una capacità incredibile di scrivere canzoni sopra la media. Per adesso Mr. Bingham è semplicemente infallibile.

Assomiglia a: un classico degli anni '70. Qualcosa tipo After The Gold Rush di Neil Young.

Dove ascoltarlo: alla notte degli oscar del prossimo anno, se a Hollywood decidono di produrre un'altra pellicola con ambientazione country rock.


 Lorenzo Allori