On Air Stiamo trasmettendo:
The Boiler con Indignata Chinaski

Parola di DJ

newsletter
Vuoi essere informato su tutte le novità di Radiogas?
Iscriviti alla nostra newsletter
Scrivi la tua email



SAVAGES - Silence Yourself

Anno di pubblicazione: 2013

Provenienza: Gran Bretagna / Francia

Genere: new wave

Voto: ***

Brano migliore: Waiting For A Sign


Commento: La critica si è scatenata in modo non certo lusinghiero con questo quartetto anglo - francese tutto al femminile. La loro colpa, secondo le illuminate teste dei giornalisti d'Oltremanica, è quella di sembrare quasi una cover band dei venerati Joy Division. Siamo seri signori cari, conoscete molte band facenti parte del revival new wave degli ultimi dieci - quindici anni che non sembrino i Joy Division? E se ci pensate molto bene troverete un sacco di band hard rock che sembrano i Deep Purple o i Led Zeppelin. E' il destino dei capiscuola quello di essere seguiti dai posteri. Detto questo, Silence Yourself talvolta sembra davvero prodotto da Martin Hannett (soprattutto le ritmiche) e la cantante Camille Berthomier (ex John & Jehn) è un salmodiante incrocio tra Patti Smith e Siouxie Sioux. Nessun barlume di originalità percorre i solchi di questo album e perfino quando si alza il volume delle chitarre (She Will), vengono in mente gli U2 di Boy. Abbiamo sentito di meglio, ma anche di peggio in questo disgraziato periodo. Che i giornalisti musicali siano pure un filo maschilisti non è un segreto.....


Assomiglia a:
vedi sopra.

Dove ascoltarlo: in una discoteca di Manchester.

 Lorenzo Allori