On Air Stiamo trasmettendo:
Nightswimming con Marco Monzali

Parola di DJ

newsletter
Vuoi essere informato su tutte le novità di Radiogas?
Iscriviti alla nostra newsletter
Scrivi la tua email



SPIRITUAL BEGGARS Earth Blues

Anno di pubblicazione: 2013

Provenienza: Svezia

Genere: hard rock, stoner

Voto: ***1/2

Brano migliore: One Man's Curse


Commento: Veterani della scena stoner europea, gli Spiritual Beggars dimostrano ancora una volta che l'epicentro della migliore musica hard rock mondiale si trova in Scandinavia. Questo nuovo album rinnova le caratteristiche ‘70s della band, apparendo spesso imbevuto di forsennato boogie blues, per poi chiudersi con gli accenni simil prog di Legends Collapse. Intendiamoci, non ci sono grosse novità stilistiche in Earth Blues, ma quando una band è in grado di scrivere canzoni del calibro di One Man's Curse, Dreamer o Hello Sorrow, significa che l'abusata immagine degli stoner rocker come ottusi macinatori di riff è perlomeno inesatta. Ce ne sono in giro che sanno scrivere belle canzoni e gli Spiritual Beggars ne sono un perfetto esempio. Da preferire la versione deluxe dell'album perché contiene un secondo cd con il live Return To Live - Lund Park 2010.


Assomiglia a: Masters Of Reality, Fu Manchu, Deep Purple e Groundhogs che jammano tutti insieme.

Dove ascoltarlo: in una crociera sui fiordi scandinavi.

 Lorenzo Allori