On Air Stiamo trasmettendo:
Supercompilation

Parola di DJ

newsletter
Vuoi essere informato su tutte le novità di Radiogas?
Iscriviti alla nostra newsletter
Scrivi la tua email



THE STROKES Angles

 

Anno di pubblicazione: 2011

Provenienza: U.S.A.

Genere: new wave

Voto: ***

Brano migliore: Two Kinds Of Happiness

 

 

Commento: Gli Strokes sono stati più un fenomeno di costume pompato dalle riviste patinate di moda, che un gruppo rock dal vero talento. Molti (me compreso) direbbero così, pur ricordando la piacevole sensazione che ci aveva procurato, nel 2001, un video estremamente CBGB come The Modern Age. Jeans attillati, occhialoni scuri anche di notte, capelli scarmigliati, magliette sdrucite, la new wave anni ’70 era tornata in città combinata alla forza del migliore garage rock. Le successive prove non avevano mantenuto le promesse e dunque degli Strokes si era parlato più per i flirt del cantante Julian Casablancas e del batterista Fabrizio Moretti, che per le loro nuove proposte musicali.

Oggi il combo newyorkese torna cercando di azzerare la propria storia ed i pregiudizi della critica. Lo fa con stile e con una determinazione commovente. La musica degli Strokes oggi ha perso l’impeto ed il menefreghismo del garage rock ed appare invece come un rassicurante caleidoscopio post punk. Non saranno dei geni del rock, ma sono dei musicisti dignitosi.

 

Assomiglia a: agli MC5 che fanno un frontale con i Talking Heads.

 

Dove ascoltarlo: a Chelsea o nel Meatpacking District di NYC. E dove sennò?

 

 

 Lorenzo Allori