On Air Stiamo trasmettendo:
The Musical Trip con Alessio Corsi

Parola di DJ

newsletter
Vuoi essere informato su tutte le novità di Radiogas?
Iscriviti alla nostra newsletter
Scrivi la tua email



TURCHI - Live In Lafayette

Anno di pubblicazione: 2013

Provenienza: U.S.A.

Genere: southern rock

Voto: ***

Brano migliore: Write Me A Few Lines


Commento: I Turchi sono una ruspante band sudista caratterizzata da una sudicia doppia chitarra solista slide (in realtà chitarra + lap steel). In origine erano un trio, ma in questo album dal vivo si presentano in quintetto. Rispetto ad altre band southern rock, le influenze soul sono quasi del tutto assenti; i Turchi prediligono infatti un torrido boogie blues di grande impatto, direttamente imparentato con il garage rock degli anni '60. A risentirne è la qualità delle composizioni, che spesso sembrano solo una banale scusa per scatenare gli assoli delle chitarre e le ripetizioni dei riff. Se poi si aggiunge una voce con poca estensione (del leader Reed Turchi, anche chitarrista), che sostanzialmente si limita a parlare, si ha un quadro abbastanza fosco della situazione di partenza. Però il suono di quelle due indiavolate chitarre è davvero una forza della natura e per me questo basta per strappare la sufficienza. Molto belle le cover di classici del blues firmati Muddy Waters e RL Burnside.


Assomiglia a: Delta Moon, North Mississippi Allstars o agli ultimi Allman Brothers Band. Ovviamente la caratteristica della doppia chitarra slide è molto particolare e dominante su altre indicazioni.

Dove ascoltarlo: durante la danza della pioggia.