On Air Stiamo trasmettendo:
Eighties

Parola di DJ

newsletter
Vuoi essere informato su tutte le novità di Radiogas?
Iscriviti alla nostra newsletter
Scrivi la tua email



Wire - Wire

Anno di pubblicazione: 2015

Provenienza: Gran Bretagna

Genere: new wave

Voto: ****

Brano migliore: Harpooned


Commento: I Wire sono dei veterani del rock inglese. Hanno iniziato come pura punk rock band nella seconda metà degli anni ‘70, per poi spostarsi abbastanza velocemente nelle fila del calderone denominato "post punk". A quel genere hanno anzi regalato alcuni dei dischi migliori in assoluto. Ma i Wire esistono ancora oggi e sono vivi e vegeti. Il loro precedente lavoro, intitolato Red Barked Tree (2011), li vedeva prodursi in un post punk claustrofobico e poco comunicativo, degno dei sodali The Fall. A questo giro viceversa si è optato per un approccio molto più melodico e diretto. Lo si capisce subito dal piglio della gentile marcia dark intitolata Blogging, doppiato poi dalla potenza di Harpooned. Il resto del disco scorre molto bene tra vibrazioni new wave e gradevoli tendenze pop. Spesso l'esempio seguito sembra quello dei primi e più nervosi XTC (Swallow, Joust And Joustle, Shifting). In definitiva si può affermare che questo disco, intitolato significativamente con il nome del gruppo, è il loro migliore fin dai tempi di 154 (1979). Un nuovo inizio per chi non sa proprio arrendersi al tempo che passa (in una direzione diametralmente opposta a quella scelta dai Killing Joke).


Assomiglia a: vedi sopra.

Dove ascoltarlo: nel proprio ufficio, cercando le cimici messe dalla polizia o dai servizi segreti.

 Lorenzo Allori