On Air Stiamo trasmettendo:
Selezione Musicale

Parola di DJ

newsletter
Vuoi essere informato su tutte le novità di Radiogas?
Iscriviti alla nostra newsletter
Scrivi la tua email



MUSIC, FREEDOM & PEACE

Festa per la Liberazione, la Costituzione, i Diritti Civili e Umani

Musica, pace e libertà: il 24 aprile a Officina Giovani (Piazza ex Macelli, Prato) l'Assessorato alla cultura del comune di Prato organizza, insieme alla web tv Canale Zero di PIM Italia, una festa per celebrare la ricorrenza del 25 aprile, data in cui l'Italia fu liberata dal regime fascista. E lo farà celebrando con spettacoli e musica quel risveglio della coscienza civile italiana come momento di riscatto morale dopo il ventennio di dittatura.

Nata da un'idea di David Drago, dj di Radiogas, "Music Freedom & Peace" avrà per protagonisti l'attrice ELISABETTA SALVATORI con il suo celebre, commovente e bellissimo spettacolo "Scalpiccii sotto i platani", e il concerto dei TRAIN DE VIE, band che nel suo ultimo album live ha inserito un inedito dedicato alla Costituzione Italiana e che è tra i promotori della MARCIA MONDIALE DELLA PACE, che partirà il prossimo autunno dalla nuova Zelanda toccando anche l'Italia e la Toscana, e che a Officina sarà presente con lo stand informativo di Mondo Senza Guerre. "Music, Freedom&Peace" sarà ripresa e trasmessa dalla web tv Canale Zero di PIM Italia. Parteciperanno inoltre alla festa, con i loro stand, anche Radiogas, la radio web fondata da Sandro Veronesi e Marco Monzali, e la Casa della Cultura Enzo Biagi. A chiudere la serata, dj set a cura di Radiogas.
 PROGRAMMA
Ore 21.00
ELISABETTA SALVATORI
"Scalpiccii sotto i platani"

L'attrice Elisabetta Salvatori rievocherà una delle pagine più sconvolgenti della crudeltà nazifascista con lo spettacolo "SCALPICCII SOTTO I PLATANI". E la struggente ricostruzione degli ultimi momenti di vita degli abitanti di Sant'Anna di Stazzema, prima del compimento dell'eccidio. Sant'Anna di Stazzema, in Versilia, nell'estate del 1944 era un piccolo centro delle alpi Apuane, dove molti sfollati avevano trovato rifugio per scampare agli orrori della guerra. Un sabato mattina in quel luogo appartato delle montagne tre colonne di nazisti, guidati dai fascisti versiliesi, irrompono nel paese con brutalità inaudita: 560 vengono uccise in meno di tre ore. Fra loro soprattutto donne e bambini. Elisabetta Salvatori, con uno spettacolo indimenticabile, che ammutolisce per la sua forza narrativa e la struggente delicatezza, offre al pubblico una pièce scritta e diretta da lei stessa, per non dimenticare che la guerra arriva ovunque, inaspettata, a seminare morte. "La voglia di raccontare l'eccidio di Stazzema si rinnova sempre - dichiara Elisabetta Salvatori - Era un'impresa più grande di me...Poi un pomeriggio ho deciso di andare a Sant'Anna per visitare il museo e fare due chiacchiere. Al museo ho incontrato Ennio, bambino allora scampato miracolosamente alla strage...mi ha illustrato la sua estate del 1944, quella dei bimbi che giocavano senza consapevolezza alla guerra, fino a quel mattino quando si trovò a scappare scalzo per le selve preoccupato dei piedi che gli sanguinavano, mentre un tedesco gli salvava la vita. Raccontare di Sant'Anna è entrare in una storia che ti tocca. I superstiti che ho avvicinato, anche se non sono portati alla confidenza, li sento come parenti. E il silenzio del paese mi emoziona e mi fa male".

Ore 22.15
TRAIN DE VIE in concerto

Musica trascinante. Testi impegnati. Questo è il successo dei Train De Vie, che hanno all'attivo due cd ("Cacciatori di Nuvole" e "Train De Vie Live") e ne stanno preparando un terzo: sono già un punto di riferimento nel nuovo scenario musicale italiano. Il concerto proporrà i brani più celebri della band, compreso "ArticolOne" dedicato alla Costituzione, e anche brani ancora inediti che faranno parte del prossimo album.
La musica dei Train de Vie appare originale e di facile ascolto, rivelandosi ricca di messaggi sociali e suggerimenti per un mondo migliore; è proprio con questo intento che tematiche come l'uguaglianza, la non discriminazione, la libertà di pensiero e la nonviolenza prendono vita tra le note degli strumenti.
Sin dall'inizio partecipano a molte manifestazioni di raccolta fondi per l'Africa, volano a Palermo 2007 in occasione di una manifestazione ANTIMAFIA, a Belluno nel 2007 in occasione della giornata mondiale dedicata ai bambini con sindrome di down..
Considerata una delle band emergenti più travolgenti del momento, con più di 300 concerti eseguiti in tutta Italia, per il "TOUR 2009" i Train de Vie, rinnovano il sound e lo rendono più elettrico e accattivante. Il nuovo spettacolo è caratterizzato dai nuovi arrangiamenti e dai brani inediti, che faranno parte del prossimo lavoro in studio. I Train de Vie dedicano l'intero tour del 2009 alla diffusione della cultura della NONVIOLENZA promuovendo la MARCIA MONDIALE PER LA PACE E LA NONVIOLENZA (2 ottobre 2009 Nuova Zelanda - 2 gennaio 2010 Argentina) .

"DOBBIAMO ESSERE IL CAMBIAMENTO CHE VOGLIAMO VEDERE NEL MONDO" Gandhi


 

ULTIME NEWS

I VENERDI' DI SOUNDS ON FRIDAY
Con Marco Milanesi
Leggi tutto

Prato Antiqua a palazzo Datini
Presentazione
Leggi tutto

Fabrizio Mocata a Nightswimming Jazz
Con Marco Milanesi
Leggi tutto

Referendum di Radiogas 2018
Commentato da Marco Monzali
Leggi tutto

Referendum radiogas 2017
Commentato da Marco Monzali
Leggi tutto

The Trongone Band – Keys To The House
Recensione di Lorenzo Allori
Leggi tutto