On Air Stiamo trasmettendo:
Musica Italiana

Parola di DJ

newsletter
Vuoi essere informato su tutte le novità di Radiogas?
Iscriviti alla nostra newsletter
Scrivi la tua email



Presentazione Metastasio Jazz

Foto di Rosellina Garbo ; Lorenzo Desiati  Il sax a cinquant'anni dalla morte di John Coltrane

Presentato il cartellone di Metastasio Jazz 2017, ricco di concerti, conferenze e anche una mostra di disegni, che si sposterà in vari punti della città dal 27 gennaio al 23 febbraio, data del concerto di chiusura. Con la direzione artistica di Stefano Zenni gli eventi del festival intendono ripercorrere  con una nuova e più attuale chiave di lettura l'impronta vivida e innovativa della musica di John Coltrane di cui ricorrono i cinquanta anni dalla scomparsa.

Quattro i concerti (inizio alle ore 21.00) tra Teatro Metastasio, Fabbricone e Teatro Politeama con Francesco Bearzatti il 30 gennaio, a seguire il ritorno di David Murray, uno dei più importanti sassofonisti contemporanei insieme alla pianista giapponese Aki Takase il 6 Febbraio (Teatro Metastasio).
 

mentre al Fabbricone, il 13 febbraio, il sassofonista Dan Kinzelman affronta due  affascinanti aspetti dell'universo creativo. Il connubio con la danza nel primo set insieme al ballerino Daniele Ninarello e con il suo gruppo storico, gli Hobby Horse, con Joe Rehmer al contrabbasso e Stefano Tamborrino alla batteria nella seconda parte del concerto.

 

  
 
 

A significare il legame del festival con tutta la città l'ultimo concerto si terrà il 23 febbraio al Teatro Politeama grazie all'unione tra la Camerata Strumentale di Prato e il sax di Francesco Cafiso, il musicista jazz italiano più conosciuto all'estero, in particolare negli Stati Uniti.

 

Con Met Jazz Off si identificano i concerti e le conferenze sparse per i luoghi più significativi della città. Il 27 gennaio alle ore 21.00 apre il pianista Alessandro Galati in pianoforte solo con il suo "88 tasti di Coltrane" alla Scuola Musicale Verdi. Domenica 29 gennaio alle ore 11.00 al Museo del Tessuto la conferenza di Stefano Zenni su John Coltrane, uno dei musicisti che hanno maggiormente influenzato e inevitabilmente trasformato la musica del Novecento. Il 5 febbraio alle ore 17.30 e alle 18.30 il prestigioso Palazzo Pretorio ospita il duo di Monica Demuru e Luca Tilli al violoncello, in un progetto di dolente attualità: il dramma della guerra in Siria. Il 12 febbraio sempre alle 21.00 si torna al Museo del Tessuto per il  coinvolgente e intrigante Angel Blows, un tentativo di risposta ad una urgenza spirituale, che in parte riprende la stessa forza propulsiva iniziata da John Coltrane stesso, creata e voluta dal sassofonista Dimitri Grechi Espinoza.

Mentre per Incroci Jazz tra Prato e Firenze, il Pinocchio Jazz di Firenze ospita il 28 gennaio il progetto "Acrobats" del sassofonista Tino Tracanna, conosciuto anche per la lunga  collaborazione con Paolo Fresu.

Il festival è organizzato dal Teatro Metastasio Stabile di Prato in collaborazione con il Network Sonoro, Musicus Concentus,la Camerata Strumentale Città di Prato, la Scuola Comunale di Musica Giuseppe Verdi, il Museo del Tessuto, il Museo di Palazzo Pretorio, e il Pinocchio Jazz Club di Firenze.

 

Per saperne di più su Metastasio Jazz: http://www.metastasio.it/it/met-jazz/

 

Anche qui da Radiogas seguiremo i vari  eventi del Festival con articoli e interventi musicali su Nightswimming Jazz.

 Foto di : Rosellina Garbo, Lorenzo Desiati
  Marco Milanesi
  
  

ULTIME NEWS

Sounds on Friday Aprile 2018
Comunicato stampa
Leggi tutto

Ultimi appuntamenti al Met Jazz
Comunicato stampa
Leggi tutto

METJAZZ
Quando il jazz incontra la musica classica
Leggi tutto

Referendum radiogas 2017
Commentato da Marco Monzali
Leggi tutto

The Trongone Band – Keys To The House
Recensione di Lorenzo Allori
Leggi tutto

Ariwo – Ariwo
Recensione di Lorenzo Allori
Leggi tutto